Nadal e il podio

Ciclone Nadal sul Roland Garros e sul tennis

In uno dei meno avvincenti Roland Garros degli ultimi anni Rafael Nadal si impone in maniera assoluta e conquista per la decima volta il trofeo del singolare maschile. Quanto potrà essere competitivo il maiorchino su altre superfici da adesso in poi? L’erba di Wimbledon incombe…

Djokovic e Agassi

Agassi, in arrivo un nuovo Djokatore?

L’arrivo di Agassi nel clan di Djokovic ha destato non poco scalpore nel mondo del tennis, garantendo di sicuro sempre qualcosa di cui parlare. Ma sarà anche un connubio che porterà trofei e slam? Prevedere il futuro è sempre difficile, ma qualche buon indizio ce l’abbiamo.

Zverev con la coppa

Internazionali di Roma, chi sale e chi scende

La terra battuta degli Internazionali di Roma è da sempre l’ultima prova generale prima dell’Open di Francia. Ma ogni anno si riscoprono anche un torneo completo e di impatto per tutti i giocatori. Ecco chi ne è uscito con le ossa rotte e chi invece ha fatto passi in avanti.

Nadal

Esiste un vero rivale di Nadal sul rosso?

Come ogni anno, quando arriva la terra battuta, il maiorchino si trasforma, diventa un giocatore imbattibile. È lui troppo forte per gli altri o gli altri troppo forti per lui? Quanto è possibile sognare un en plein sul rosso da parte sua?

Sharapova triste

Maria e le sue wild card

Maria Sharapova, in rientro dalla squalifica, è al centro di una polemica che riguarda l’assegnazione di wild card riguardanti la sua partecipazione a tornei WTA. Si tratta dell’ennesimo caso di invidia da parte degli addetti ai lavori?

Fognini calcia la racchetta

Fognini, l’italiano medio del tennis

All’estero diranno, il classico italiano, tanto fumo e poco arrosto. Intanto però Fabio Fognini sta mostrando il suo valore al pubblico del tennis, togliendosi non poche soddisfazioni. Può essere l’inizio di qualcosa?

Tomba in gigante

Tomba o Hirscher. Chi è il più forte?

Il cambiamento della tecnica, dei materiali e delle piste rendono il paragone tra Hirscher e Tomba un’analisi difficile da portare avanti. L’articolo vuole essere un punto di vista sui due campioni e sullo sviluppo dello sci, nel contesto di una sfida immaginaria intertemporale.