Crowdfunding: il moderno sistema per supportare il lavoro

Alla scoperta del crowdfunding

In un’Italia in cui, sono diventati pochi, per non dire inesistenti, finanziamenti da parte dello Stato, per creare e sostenere nuove imprese o idee innovative, che guardano al presente e al futuro, è necessario un cambiamento di prospettiva.

Su questa linea, superando rassegnazione e scoraggiamento, sono nate e si sono messe in movimento – grazie all’audacia di molte persone, di ogni età e sesso – diverse piattaforme on–line o veri e propri laboratori e punti di incontro, che raccolgono coloro che desiderano fare della propria passione una professione, o semplicemente che hanno voglia di confrontarsi con altri, operanti magari nel medesimo settore.

Secondo i numeri, sono destinate a crescere, ormai in tutta Italia, le piattaforme virtuali, che uniscono tematiche differenti, dall’artigianato (lavorazione del tessuto, della ceramica, del legno…) alla formazione (corsi professionali e non), dal cinema (eventi cinematografici) all’editoria (scrittura creativa e lettura), dalla tecnologia (software e applicazioni) alla musica (contest  musicali), dal gaming (videogiochi) allo sport (iniziative sportive).

Alla base di ognuna di queste ambiziose piattaforme, vi sono modalità di crescita e sviluppo particolari, per non dire uniche: lo spazio virtuale – che unisce ogni campo professionale o di svago – è fondato sul concetto di community, luogo di scambio, confronto e sostegno aperto a tutti, senza limiti alcuni.

Si tratta di un ambiente dove poter entrare in contratto con varie personalità che desiderano semplicemente curiosare, oppure apprendere, o, caratteristica fondamentale, offrire e ottenere fondi, finanziamenti per progredire, sostenere progetti e iniziative meritevoli.  

Meccanismo crowdfunding
Meccanismo crowdfunding

Questa modalità di sostegno, sia morale (supportare il romanzo di un valido aspirante scrittore, ad esempio), che economica (donare soldi per appoggiare un progetto, per valorizzarlo tramite campagne pubblicitarie, ecc.), ha preso il nome di crowdfunding (crowd, folla; funding, raccolta fondi).

Crowdfunding
Crowdfunding

L’idea del crowfunding è stata  ed è, tutt’ora, appoggiata da molti e considerata come iniziativa onorevole e innovativa, in grado di risvegliare qualcosa di temporaneamente sopito: la bellezza di tutti quei lavori artigianali e creativi, che hanno bisogno di essere supportati e pubblicizzati, che hanno il diritto di emergere, nonostante l’indifferenza dello Stato.

Ad oggi, si contano innumerevoli piattaforme di crowdfunding, tra queste si trovano Eppela, Ulule, Mamacrowd, We realize, ma ne esistono numerose altre!

Che ne dite di andare a controllare? Chissà, magari trovate qualcosa che vi possa interessare!

Sara Erriu 

Rispondi