Il fumo uccide, invece l’alcol no?

Le sigarette ti avvertono, l’alcol no

La dipendenza da tabacco è una delle più diffuse e pericolose. Diverse leggi hanno portato l’inserimento di immagini di alcuni effetti sui pacchetti di sigarette. Che abbiano funzionato o meno, dei pensieri li suscitano in molti. Una cosa che però viene sottovalutata è la dipendenza da alcol.

 

Le dipendenze che portano alla morte

Molte sono le dipendenze mortali e pericolose. Quelle più conosciute sono:

  • L’eroina. Ricavata da oppio è la droga più pericolosa per l’alta dipendenza e per gli effetti sull’utilizzatore. Porta a difficoltà respiratorie, danni al fegato, impotenza, depressioni e coma.
  • La cocaina. Ricavata da foglie di coca è la droga che regala euforia ed eccitazione seguita da depressione. I danni più frequenti sono paranoia e disturbi di personalità.
  • I barbiturici. Derivati dall’acido barbiturico creano una forte dipendenza e da luogo a overdose letale.
  • Il metadone. Oppiaceo, è utilizzato per vincere la dipendenza da eroina, ma può dare overdose.
  • La ketamina. Anestetico in ambiente veterinario, viete utilizzato come droga per l’effetto di distacco che regala tra mente e corpo. Ha un effetto forte sul battito cardiaco e può portare aritmie e bradicardie fino alla morte.
  • Le amfetamine. Stimolanti, hanno effetti scarsamente controllabili che portano anche all’arresto cardiaco.

Altre sostanze in grado di creare danni alle persone che ne fanno uso sono: cannabis, solventi chimici, 4-MTA, LSD, metilfenidato, steroidi anabolizzanti, GHB, ecstasy, alchil e kath. Tutte con effetti minori rispetto alle droghe citate prima, possono creare a lungo andare problemi.

Le dipendenze in sordina

Una fortissima dipendenza può derivare dal consumo di tabacco. Un prolungato uso può portare a gravi conseguenze per la salute, pur non essendo una droga classica. Calcoli affermano con ogni 5 milioni di persone al mondo perdono la vita a causa del tabacco.

Le cause più diffuse sono il cancro ai polmoni, tumori alla bocca o corde vocali, patologie ai seni nasali, esofago e faringe e molte altre. Le immagini che accompagnano i pacchetti di tabacco ritraggono le malattie più frequenti. Queste dovrebbero invogliare i consumatori a ridurre le dosi giornaliere.

Smettere di fumare si può. Pur essendo una dipendenza la soluzione per smettere è facile. Si chiama forza di volontà o, nel caso di particolare difficoltà, centri di aiuto. La sigaretta elettronica può essere un buon inizio, ma la nicotina deve essere assente.

L’alcol che uccide

Una vera e propria dipendenza libera e accessibile a tutti è quella di alcolici. Disponibili per tutti a partire dai 18 anni (16 anni in alcuni paesi) le sostanze alcoliche possono creare una delle dipendenze più difficili da combattere.

Si parla di vera e propria malattia per l’alcool. L’abuso è estremamente nocivo per l’organismo umano perché crea danni molteplici. Cirrosi epatica, malattie cardiovascolari, epilessia, danni al sistema nervoso e mentale. Queste sono alcune tra molte possibili cause dell’abuso di alcol.

Superare la dipendenza dall’alcol è molto difficile e può essere anche fatale. Smettere di colpo può provocare attacchi epilettici e mal funzionamenti del sistema nervoso. La diminuzione deve essere guidata e assolutamente progressiva per evitare stress dei terminali nervosi.

Per quanto sottovalutata la dipendenza di alcolici è quella più pericolosa, ma in quanti lo sanno? Forse dovrebbero mettere anche delle immagini scioccanti sull’etichetta di alcolici o forse, come in tutte le cose, non si dovrebbe mai strafare.

Rossella Arcangeli

Rispondi