Moda al MoMa

Un grande evento per gli amanti di stile e arte: la moda sbarca al MoMa

Il MoMa è considerato il museo di arte moderna per eccellenza. Gode di fama e rispetto, le sue mostre sono ambitissime per newyorkesi e non solo. Ed ecco che nel 2017 si prepara ad ospitare un altro memorabile evento: “Items: is fashion modern?”

Il MoMa, il Museum of Modern Art a New York.

Il MoMa

Il Museum of Modern Art di New York apre al pubblico nel 1929, a Manhattan. Fin dai suoi esordi, il museo ottiene un gran successo, e ospita mostre dei più grandi artisti dell’epoca. Comprende arte moderna e contemporanea di tutto il mondo, e non si occupa solo di dipinti, ma di oggetti di design, fotografie, libri e film. Da quest’anno però, possono trovare pane per i loro denti anche gli amanti della moda.

Il MoMa è una delle mete di passaggio obbligatorie per chi si trova a visitare la Grande Mela. Qui si trovano alcune delle opere degli artisti più celebri: da Cézanne a Monet, da Dalì a Picasso. Senza contare Van Gogh, Kandinsky e molti altri.

Tra l’altro, solo dall’anno scorso, il Museo ha deciso di distribuire in maniera gratuita i cataloghi di tutte le mostre tenutesi dal 1929 sino ad oggi, scaricabili in pdf. Questa è solo una delle iniziative ad opera del MoMa per mantenere sempre attuale l’istituzione del museo. Sarà anche per questo che ha deciso di ospitare una mostra che non si vedeva nelle sale del Museum of Modern Art dal 1944.

Capi esposti al Met alla mostra Manus x Machina.
Abiti esposti alla mostra del Met “Manus x Machina”. Un confronto tra la cultura e i materiali del passato con quelli del futuro.

Is fashion modern?

Forse la decisione del MoMa di organizzare una mostra di moda è stata forzata dalla concorrenza con il Met, altro celebre museo di New York. Lo scorso anno il Met ha ospitato la mostra “Manus x Machina: fashion in an Age of Technology“. E’ stata un’esposizione chiaccheratissima, incentrata sulla riflessione della moda nella tecnologia, nonchè curata da Anna Wintour, una vera e propria divinità nel settore moda.

Nonostante i motivi che hanno portato il MoMa ad aprirsi per la seconda volta nella sua storia alla moda, “Items: is fashion modern?” è un evento molto atteso. La mostra durerà dal 1 ottobre 2017 fino al 28 gennaio 2018. A giudicare dal titolo dell’esposizione, non si può non notare che fa riferimento alla sua antenata: il titolo dato alla prima mostra era “Are clothes modern?” Probabilmente la decisione del titolo dipende dal fatto di voler sancire una continuità con il passato.

La vera innovazione di “Items: is fashion modern?” riguarda i capi presi in riferimento. Non abiti di design, o capi-scultura, ma ciò che si indossa tutti i giorni. L’esposizione è una sorta di tributo agli abiti che hanno contraddistinto ogni generazione, a quelli che hanno segnato un’epoca. Potremo trovare al MoMa le classiche All Star, i Levi’s, la T-shirt bianca alla James Dean e l’immancabile “Little Black Dress“, che non può non far pensare a Audrey Hepburn.

Uno spazio, questo, dedicato ad un settore del design che in molti ancora non concepiscono come arte. Non si tratta solo di esposizioni, ma di riflessioni sulla società di oggi e su quella passata. Direi che se avete ancora dubbi, la mostra del MoMa li cancella.

Roberta Grimaldi

Rispondi