Il Museo Apple più grande e fornito al mondo si trova in Italia?

Dove si trova il Museo Apple più importante al mondo?

 

Chi, almeno una volta nella vita, non ha avuto o desiderato un iPhone, un iPod, un iMac o almeno un accessorio firmato dalla famosissima Mela morsicata Apple?

Sicuramente la maggioranza di voi risponderà di aver amato, di aver avuto o di possedere tutt’ora un dispositivo Apple, chi per sfizio, chi per moda, chi per la sua particolare funzionalità.

Risultati immagini per dispositivi apple
Dispositivi Apple

Ma un’altra domanda mi sorge spontanea porgere: tutti conoscete la nascita, lo sviluppo, la storia del famoso e tanto amato marchio?

Certamente molti avranno visto il film di Steve Jobs, che racconta dal principio il concepimento e l’evoluzione di una Mela sempre più matura.

Immagine correlata
Evoluzione logo Apple

Ma qualcuno ha visto dal vivo e toccato con le proprie mani il primo Apple I, le prime console, i primi monitor, i primi computer, i primi mouse firmati Apple?

Credo non tutti abbiamo avuto l’opportunità di farlo, ma io consiglio vivamente quest’esperienza.

Una cosa che sicuramente sapranno in pochi è che in Italia esiste un Museo dedicato, dove poter osservare, analizzare, ma soprattutto toccare e utilizzare liberamente ogni dispositivo Apple, dal più arcaico al più moderno, consultando persino i manuali originali.

Apple Museum Savona

Il Museo si trova in Liguria, a Savona, presso la nuova e modernissima Darsena, zona che vede sbarcare e salpare centinaia, migliaia di turisti ogni giorno per via dello scalo giornaliero di grandi navi da crociere.

Ma ciò che preme dire è che il Museo Apple, come tanti altri siti di cultura, storia, d’arte che la nostra bella Italia conserva, non è stato e non è tutt’ora opportunamente valorizzato (persino gli stessi savonesi non sono a conoscenza dell’esistenza di questo Museo).

Lo scopo di quest’articolo non è pubblicizzare il Museo Apple in sé, ma togliere il velo a tutti quei musei, monumenti e simboli storici, siti archeologici e di cultura, che troppo spesso vengono ignorati, per non dire dimenticati.

Ogni giorno bisognerebbe ricordare che il passato ci rende forti e ci illumina la via per il futuro, è parte di noi stessi, di ciò che siamo e diventeremo, non possiamo permetterci di nasconderlo: dobbiamo curarlo, valorizzarlo, farlo crescere e conoscere, perché noi siamo le nostre radici, perché le nostre radici sono il nostro futuro.

                                                                                                                                                                    Sara Erriu

Rispondi