Scientology. La chiesa dalle mille sfaccettature

 Scientology: le tremende verità

Chiesa Scientology

Scientology, la religione che non tutti conoscono

Scientology è una religione fondata da L. Ron Hubbard, in cui l’uomo viene considerato un essere spirituale immortale, la sua vita si estende al di là di una singola vita e le sue capacità sono illimitate, anche se non ancora conosciute.  Scientology inoltre ritiene che l’uomo sia fondamentalmente buono, e che la sua salvezza spirituale dipenda da se stesso, dai suoi simili e dal conseguimento della sua fratellanza con l’universo. Scientology non è una religione dogmatica in cui i fedeli sono tenuti a credere a qualsiasi cosa. Al contrario, la persona scopre da sé che i principi di Scientology sono veri tramite l’applicazione dei principi stessi e l’osservazione o sperimentandone i risultati.
Scientology è la religione che offre un preciso sentiero che conduce a una completa e sicura comprensione della vera natura spirituale dell’individuo e della sua relazione con se stesso, con la famiglia, con i gruppi, con l’umanità, con tutte le forme di vita, con l’universo materiale, con l’universo spirituale e con l’Essere Supremo.
Scientology s’indirizza allo spirito (non semplicemente al corpo o alla mente) e crede che l’uomo sia molto più che un prodotto del suo ambiente, o del suo patrimonio genetico.
Gli obiettivi finali di Scientology sono la vera illuminazione spirituale e la libertà dell’individuo.

Ma, è stato rivelato che Hubbard aveva partecipato da giovane a messe di magia nera. L’uomo si era avvicinato al culto dell’Ordo Templi Orientis e aveva fatto vari esperimenti negli anni ’60 per dare vita a un Anticristo. Quando la seconda moglie lo aveva minacciato di lasciarlo se non avesse chiesto aiuto a uno psicologo, Hubbard rapì la loro figlia e poi telefonò alla consorte dicendo che l’aveva uccisa facendola a pezzi. Solo dopo qualche giorno l’uomo disse alla moglie che non era vero.

Scientology: la religione che opprime e sopprime.

Scientology si dimostra da subito una religione-prigione. Difatti, Hubbard da subito fece in modo che chi entrasse a far parte della “setta” non potesse abbandonare il culto.

Going Clear  mette alla luce crude verità in cui ex affiliati hanno raccontato di veri e propri campi di prigionia nei terreni di proprietà della chiesa nel deserto californiano. Secondo l’ex membro Sylvia Taylor se si finisce in uno di questi campi, si è costretti a lavorare per trenta ore di seguito con solo tre ore di pausa a notte. Muovendo sassi e costruendo oggetti si viene intanto indottrinati sulla storia di Scientology e dell’alieno Xenu. In questi campi esiste anche un luogo ancora peggiore, il cosiddetto “buco”. Qui i comandanti della Sea Org, il gruppo paramilitare della setta, interrogano le persone che sono ritenute dubbiose sui proclami di Hubbard. Oltre a venire malmenate, le persone vengono costrette a pulire i pavimenti con la lingua.

 

Fra i compiti della Sea Org anche quello di indagare e seguire gli adepti che sembrano meno convinti e di accertarsi che ognuno abbia interrotto i rapporto con parenti e amici non affiliati a Scientology. I seguaci sono anche costretti a vedere di continuo i video dove il fondatore e i vip della chiesa come Tom Cruise e John Travolta parlano dei benefici e della storia di Scientology. Non è possibile fare domande né abbandonare la visione, pena una sosta nel “buco”. Il potere dei due attori all’interno dell’organizzazione ha raggiunto sempre maggior rilievo tanto che Cruise fece pedinare e mettere sotto controllo il telefono dell’ex moglie Nicole Kidman e costrinse poi la chiesa a trovargli una nuova fidanzata, l’attrice Nazanin Boniadi. Inoltre Scientology considera l’omosessualità una grava malattia e questo fu il motivo per il quale il regista Paul Haggis, che ha due figlie gay, decise di abbandonare l’organizzazione come lui stesso ha affermato nel documentario.

 

 

Nei link che seguono vi sono ulteriori testimonianze  offerte  da un lettore dell’Ultima battuta, e  da una scrittrice della rubrica Dagospia, che attraverso poche righe hanno reso bene l’idea : scientology è il male, meglio non averne a che fare mai.

http://www.lultimaribattuta.it/39134_vi-racconto-la-mia-esperienza-allinterno-di-scientology-italia-

http://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/ecco-cosa-vuol-dire-aderire-ldquo-scientology-rdquo-racconto-151580.html

Leah Remini:  Scientology e le sue conseguenze

L’attrice ha parlato della sua esperienza di 30 anni come membro della Chiesa di Scientology in una chat collettiva a fine novembre del 2016, – rivelando la sua attuale missione -da quando ha lasciato la setta – di denunciare l’organizzazione per i maltrattamenti, gli abusi e la repressione dei suoi membri e di quelli che hanno lasciato l’organizzazione.
“Una maggiore consapevolezza. Svelare la verità.  Non lasciare che (Scientology) continui a costringere le persone al silenzio e alla sottomissione” ha detto Remini durante la chat su Reddit, motivando il perché parli ora contro l’organizzazione.
Remini ha anche riconosciuto il coraggio di reti televisive come A&E che stanno lanciando progetti come questa serie tv, o di “Going Clear”, documentario dello scorso anno diretto da Alex Gibney per HBO.

“Credo che abbiano fatto un lavoro straordinario e abbiano aperto il sentiero a chi, come me, vuole parlarne” ha detto a proposito di Going Clear. “HBO è stata molto coraggiosa a diffonderlo. Come pure A&E visto che sarà la prima rete tv a realizzare un’intera serie sull’argomento”.
Remini ha recentemente chiesto a Scientology un indennizzo da 1,5 milioni di dollari perché, secondo l’accusa, cerca di rovinare la sua reputazione a Hollywood e per aver tentato di bloccare la sua serie per A&E.
Durante la chat su Reddit, Remini ha sganciato qualche bomba riguardo all’organizzazione – dalle sue affermazioni sul ruolo di Tom Cruise all’interno della Chiesa al segreto deludente che attende i membri quando raggiungono il livello più alto.

Ecco nove dei prresunti segreti più scioccanti che Remini ha rivelato a proposito di Scientology su Reddit:

  1.  La Chiesa considera Tom Cruise il suo messia

Remini: “I parrocchiani credono che (Cruise) stia cambiando da solo il pianeta, perché questo è quello che la “chiesa” sta chiedendo loro dicredere”.

  1. Le celebrità ricevono di trattamento preferenziale clamoroso, a volte a scapito degli altri membri dell’organizzazione.

Remini: “Noi ‘vip’ avevamo stanze speciali per i corsi, in parti separate degli edifici. Qualunque nostra lamentela rispetto al mondo esterno trovava l’adesione della ‘chiesa’. Venivamo serviti in maniera differente, avevamo supervisori che venivano a farci i corsi a casa, offrendo orari speciali solo per le celebrities. Molte volte c’erano membri di Sea Org (ordine religioso imparentato con Scientology) che lavoravano per le celebrities nelle loro case, alle loro dipendenze personali. Ricordo di una star che aveva un membro di Sea Org a lavorare in casa per lei per circa 25 dollari alla settimana. Le leggi sull’impiego non si applicano a nessuna chiesa, quindi li facevano lavorare con orari assurdi, costretti a essere interrogati se commettevano qualche errore con il personaggio famoso per cui lavoravano”.

  1. La fine del “Ponte”, la metafora di Scientology per il passaggio da essere umano normale al “livello di esistenza superiore” è una delusione.

Remini: “Quando raggiungi il livello più alto del Ponte (OTP 8) ti verrà svelato che Dio è una bugia (secondo il creatore di Scientology L. Ron Hubbard) e che ci sono altri livelli da salire, che ti costeranno centinaia di migliaia di dollari. Non c’è fine a Scientology”.

  1. Remini ha svelato di aver pagato milioni di dollari a Scientolgy mentre ne era membro.
  2. Ecco come Scientology fa il “lavaggio del cervello” ai suoi membri in modo da non far loro raccontare all’esterno i segreti dell’organizzazione.

Remini: “Da subito, all’inizio del processo di lavaggio del cervello, la ‘tecnologia’ di Ron Hubbard ti insegna che le fonti esterne (le news, internet, i libri, le riviste) sono TUTTE BUGIE che si ostinano a voler distruggere qualcosa di bello come Scientology. L’associazione dei medici americani e quella degli psicologi, così come tutti i governi, non danno a Scientology il riconoscimento che le spetta perché hanno un enorme interesse a non curare le persone e a non aiutarle. E Scientology ha come missione proprio quella di guarire le persone. Quindi a quelli di Scientology viene insegnato che la loro mossa migliore è quella di prendere informazioni dalle uniche persone sincere… ovvero i membri di Scientology. Se danno un’occhiata a Internet o se leggono riviste, verranno puniti a loro spese. E come membro di Scientology devi confessare di aver letto materiale esterno, e questo ti costerà una punizione”.

  1. Scientology non crede nella malattia mentale.

Remini: “La dottrina della Chiesa ritiene la psicologia e la psichiatria una farsa. Loro negano la malattia e la sofferenza mentale. E sostengono che puoi curare i tuoi problemi psicosomatici con la loro ‘tecnologia’. Interferiscono se le persone prendono medicine. Fanno in modo di evitare che la gente riceva le cure mediche reali di cui ha bisogno e in alcuni casi questo ha causato suicidi. Scientology è psicologicamente violenta perché convince tutti di essere responsabili di qualunque cosa”.

  1. Ogni riunione viene registrata e filmata per poterla poi usare contro i membri nel caso decidano di dichiararsi contrari.

Remini: “Ogni stanza per la terapia è fornita di videocamere e di apparecchi per ascoltare le conversazioni, come ammette la stessa Scientology. Li usano per ricattare? No, li usano per screditare quelli che decidono di dire la propria”.

  1. Ai bambini non è concesso nessuno sconto per il fatto di essere giovani.

Remini: “(I bambini sono visti) come vecchi spiriti in piccoli corpi che sono tornati a Scientology… vengono trattati proprio come gli adulti”.

  1. Ai membri di Scientology è vietato citare in giudizio un altro membro, persino in casi di abuso.

Remini: “Quando avevo 16 anni e lavoravo per un membro ‘senior’, lui ebbe rapporti sessuali con una nostra amica 16enne. E la ‘chiesa’ risolse la questione internamente. Tutti gli abusi sono affrontati all’interno della ‘chiesa’ in quanto è considerata un’azione nemica all’organizzazionequella di denunciare un altro membro”.

 

Leggi qui: https://it.businessinsider.com/scientology-apre-un-sito-web-contro-leah-remini-la-sua-accusatrice/

 

The Hole. L’oscura verità.

Da libro e dal film “Going Clear”, alla serie di documentari di Leah Remini sulla rete tv Usa A&E, agli articoli e memorie di ex seguaci, abbiamo appreso molto da parte di chi è uscito da Scientology sulla sua presunta prigione per i dirigenti usciti dalle grazie del leader David Miscavige.

“Era un ambiente mefitico”, dice di “The Hole” Lawrence Wright, l’autore di “Going Clear” nel documentario della HBO. “Le persone erano realmente terrorizzate. E stiamo parlando di pratiche durate anni, non un paio di giorni”.

“Aveva letteralmente creato un campo di prigionia”, è la descrizione del tempo passato a ‘The Hole’ in “Going Clear” da parte di Marty Rathbun, un ex dirigente che ha lasciato Scientology nel 2004. “Era inevitabile che sarei andato via”.

 

Secondo ex membri di Scientology, The Hole è nata con la presa di potere da parte di David Miscavige

Dicono che David Miscavige avesse mandato dozzine di alti dirigenti alla Gold Base (il quartier generale ‘de facto’ dell’organizzazione), presso Hemet, in California. Precedentemente, ex membri hanno detto di aver notato che Miscavige era estremamente agitato e paranoico per un supposto complotto ai suoi danni.

“[Miscavige] ha decisamente spazzato via il modello organizzativo per ottenere il potere definitivo”, ha detto in “Going Clear” l’ex dirigente Tom DeVocht.

The Hole era stato precedentemente la sede del ramo internazionale di Scientology, di cui pare David Miscavige volesse sbarazzarsi

Si dice che i dirigenti fossero rinchiusi in due grandi case mobili (trailer) che fungevano da sede per il ramo internazionale di Scientology.

Tra loro c’era l’International President Heber Jentzsch. Secondo i racconti, in molti finirono per passare mesi se non anni vivendo nei trailer. Molte di coloro che furono tenuti lì dicono che si era arrivati fino a cento persone.

I trailer passarono dall’essere conosciuti come sede Internazionale ad “A to E Room”, dal cammino confessionale della chiesa, i gradini da A a E. Diventò poi l’“SP Hole”, riferendosi alle “suppressive persons” (“persone soppressive”), i membri che si ritiene abbiano infranto le regole della chiesa e abbiano una cattiva influenza sugli altri membri. Infine “SP Hole” è stato abbreviato in “the Hole.

Secondo i bene informati, era molto facile fare arrabbiare Miscavige e ritrovarsi in The Hole

Ex membri riferiscono che The Hole diventò rapidamente un centro di detenzione per i membri di alto grado che scontentavano David Miscavige.

“Onestamente, i motivi potevano essere molti. Dal rispondere in modo sbagliato a una domanda, o non rispondere, o un’espressione strana della faccia, o addormentarsi dopo essere restati svegli per due giorni — cioè, bastava qualsiasi cosa e finivi in The Hole”, ha detto l’ex portavoce di Scientology Mike Rinder in “Leah Remini: Scientology and the Aftermath”.

Le presunte condizioni di The Hole erano tremende

Mike Rinder ha detto che i 100 e passa che erano tenuti in The Hole dovevano mangiare “sbobba” e che non potevano andare e venire a loro piacimento.

Le porte erano sbarrate, c’erano grate alle finestre e una sola porta d’ingresso presidiata 24 ore al giorno”, ha detto Rinder in “Going Clear”.

Gira voce che David Miscavige abbia sottoposto le persone all’interno di The Hole a punizioni estremamente degradanti e a limite della tortura

 

In “Going Clear”gli ex dirigenti di Scientology dicono di essere stati obbligati a giocare alle sedie musicali e che solo il vincitore avrebbe potuto restare in Scientology. Gli altri sarebbero stati cacciati senza il permesso di vedere o parlare più con i propri famigliari membri di Scientology. Alla fine di una sessione di gioco tesa e violenta, Miscavige avrebbe detto che potevano restare tutti.

Altri racconti di abusi fisici e mentali in The Hole includono un dirigente che doveva stare sotto la corrente gelida di un condizionatore mentre gli veniva lanciata contro dell’acqua, una donna che è stata picchiata dagli altri membri fino a che non ha confessato di essere lesbica, e un altro membro che ha dovuto leccare il pavimento del bagno per mezz’ora.

La violenza da parte di David Miscavige, e tra gli occupanti di The Hole sarebbe stata la norma

Secondo alcuni ex membri, c’era una pressione costante affinché chi era all’interno di The Hole confessasse le proprie azioni contro David Miscavige e Scientology. Era risaputo che Miscavige attaccava fisicamente i dirigenti in The Hole.

Ecco l’equivalente del Papa che improvvisamente ti sbatteva a terra”, ha detto Tom DeVocht in “Going Clear”, riguardo al fatto di essere stato picchiato da Miscavige. “Allora pensi, ‘Devo aver fatto qualcosa di davvero molto sbagliato’”.

Ma pare che anche gli occupanti ricorressero alla violenza tra di loro per estorcere confessioni.

“Era come nel ‘Il signore delle mosche’ (il libro di William Golding ndr.)”, ha detto Rinder nella serie della A&E. “Cioè, era folle. Letteralmente folle: ‘Ti picchierò a sangue prima che tu picchi a sangue me’”.

La designazione di Scientology come una religione esente dalle tasse le ha fornito protezione nel corso delle indagini da parte dell’FBI e durante i processi

Nel 2009, l’FBI indagò su Scientology sulla base di accuse di traffico di esseri umani. Lo stesso anno, due ex membri fecero causa alla chiesa accusandola di lavori forzati e altre violazioni dei diritti umani. Un giudice si è espresso a favore di Scientology perché, tra le altre cose, il Primo Emendamento protegge le religioni e le loro pratiche, portando alla chiusura delle indagini da parte dell’FBI nel 2011.

Scientology dichiara che i racconti degli ex membri circa The Hole sono falsi e che il posto non esiste

Pur riconoscendo di avere un sistema disciplinare per i propri iscritti, Scientology ha dichiarato a ABC News che non esiste né è mai esistito qualcosa di simile a The Hole.

Scientology respinge le descrizioni di “Going Clear” e del programma su A&E di Leah Remini, definendole false e motivate dall’astio e dal denaro.

 

 

Dopo tutte queste rivelazioni, siamo così sicuri che Scientology sia chi dice di essere? http://www.scientology.it/

Sebbene dal sito ufficiale la setta viene (giustamente?) elogiata, dopo tutte le dichiarazioni emerse sembra difficile poterci fare affidamento. Si dovrebbe poter porre rimedio a tutte queste torture psicologiche e fisiche che questo culto è abituato a recare. Si deve continuare a denunciare la crudeltà e la pazzia di questa religione e fare in modo che venga abolita e che le dichiarazioni fatte vengano prese in considerazione in modo tale da non permettere più che altri vengano abbindolati da una credenza simile.

 

Grazia Scano

Rispondi