Il tunnel conteso tra amore e guerra

Alla scoperta del tunnel dell’Amore

La primavera, si sa, è una delle stagioni più belle, per via dei profumi, dei colori e delle emozioni che germogliano con il risveglio della natura. Il grigiore lascia il posto a totalità vivaci, il gelo a tenui raggi di sole, le intense piogge a timide schiarite. I rami degli alberi si vestono di foglie verdi e fiori, le città si popolano di pollini, entusiasmi e voglia di fare, i profumi e i colori ci invitano a star di più all’aria aperta, a sorridere e a sentirci più leggeri e liberi.

Insomma, la primavera è un turbinio di energia e forza esorbitanti, che spesso porta ad avvicinarsi di più alla natura, a innamorarsi, a sentirsi romantici.

Per chi non ne fosse a conoscenza, esiste un luogo meraviglioso, avvolto completamente dalla natura, un sentiero di ferrovia, un percorso giornalmente attraversato da vecchi convogli, che offre una sensazione unica, grazie alla sua fisionomia insolita e avvolgente.

Si trova tra Klevan e il villaggio di Orzhiv, in Ucraina, il tunnel più romantico e affascinante di sempre, una linea ferroviaria di circa sette chilometri, interamente  circondata da una fitta rete di alberi e foglie.

Tunnel dell'Amore - Ucraina
Tunnel dell’Amore – Ucraina

Come una sorta di capanna naturale, il tratto ferroviario che si biforca, innamora e attira migliaia di persone di tutto il mondo, tra semplici curiosi, romantici, e giovani innamorati in cerca della location perfetta per fotografare momenti importanti della propria vita, come può essere il matrimonio.

Il tunnel dell’amore è davvero così romantico?

Di fronte alla bellezza di questo sentiero avvolto in toto dalla natura e dal suo verde carico, una domanda sorge spontanea: questo tunnel è stato creato spontaneamente dalla natura?

La risposta è davvero curiosa. No, il “tunnel dell’Amore” non è nato da sé: è stato realizzato dall’uomo, con uno scopo ben preciso!

Innanzitutto, bisogna sapere che i binari, ad un certo punto, si dividono: uno si volge verso la città di Klevan, e l’altro verso una base militare, risalente alla guerra fredda.

Da come si può facilmente intuire, il tunnel arboreo non è proprio così romantico come si può credere, esso è stato realizzato artificialmente, con l’obiettivo di nascondere ai nemici la tratta verso la base militare, durante la guerra.

Negli anni ’50 infatti, centinaia di alberi sono stati piantati lungo il passaggio dei treni, impiegati per il trasporto militare, fino a creare un fitto intreccio di tronchi e rami che impediscono di scorgere ogni spostamento.

Si ipotizza che tale base sia ancora attiva, per via del gran numero di veicoli militari presenti nella zona. Oggi però, il tunnel non viene più attraversato da tali treni, ma convogli merce che trasportano quotidianamente legno, proveniente dalla fabbrica ucraina di pannelli di compensato.

È davvero sorprendente pensare che un percorso così affascinante sia utilizzato a finalità industriali!

Oggigiorno però, nonostante la funzione e la pericolosità del tunnel, data la sua ristrettezza, turisti e innamorati intrepidi non temono di immergersi all’interno di questo bellissimo percorso e rubarne qualche scatto e condividere un’emozione romantica unica, che porteranno per sempre con sè: il tunnel della guerra, insomma, si è trasformato nel tunnel dell’amore, e questa è una grande vittoria!

Sara Erriu

Rispondi