Viaggio

Il viaggio è vita.

Viaggiare è come il vento, che ti porta dove vuole se sai seguirlo, che ti spinge avanti se sai imbrigliarlo,e può condurti a perdere la strada ma anche farti scoprire luoghi remoti, che non avresti creduto esistessero. Viaggiare è come il sale, è come le spezie, cambia il sapore di tutto ciò che tocchi, ti lascia profumi e fragranze impigliate nel cuore.

Viaggiare è come l’amore. Una grazia, un volo, qualcosa che non puoi prevedere.

(Rula Jebreal)

Il viaggio è fuga, pace, riposo.

Un viaggio può avere molti significati, dipende da quale prospettiva lo si guarda, da come lo si considera. Il significato del viaggio, quello vero, è probabilmente di fuggire. Fuggire lontano. Lontano dai soliti rumori, dai soliti discorsi, dalle solite facce. Fuggire da sé stessi. Prendersi un momento tutto per sé, staccare la spina.
Inizialmente, hai mille paure che invadono il tuo corpo, la tua mente, mille domande a cui non puoi e non sai dare risposta.
Quando sei nel gate, in fila verso l’entrata in aereo hai il cuore che batte forte, provi un mix di emozioni. Sei adrenalinico, intimorito, terrorizzato, confuso, elettrico.
Hai voglia di immergerti in un nuovo mondo, in una nuova vita ma non sai ancora come. Non sai ciò che ti aspetta. I primi giorni sei incerto, confuso, non sai se hai fatto la scelta giusta, non sai ciò che realmente quel viaggio possa darti. Inizialmente è una lotta continua contro sé stessi, una sfida dopo l’altra. Sei messo a dura prova. Non sai mai fin dove ti spingerai, di cosa sarai capace.

Il viaggio sa essere tante cose.

Sa essere cambiamento, cambi la visione del mondo, della vita, cambi te. Quando torni da un viaggio non sei mai la stessa persona che era partita. Sei una nuova persona, con nuove consapevolezze, nuovi stimoli , nuovi obiettivi .
Si parte per conoscere nuove città e si finisce per conoscere sé stessi .
Il viaggio è un  insegnamento di vita che ti offre qualche consiglio in più.  Ti insegna, in qualunque modo, in qualunque caso ti insegna. È esperienza , brutta o bella che sia ti permette di tornare a casa con nuovo bagaglio personale, con nuove conferme. Il viaggio ti arricchisce, ma ti dà quanto ti toglie .
E’ paura perché non sai  cosa ti succederà, non sai cosa aspettarti.  Hai paura perché non conosci, non sai. Ma, più passa il tempo e più proverai un senso di libertà, di lontananza da quella realtà che sino a poco tempo fa ti pesava, ti faceva sentire stretto, ma che fino a poco prima era la tua realtà, la realtà di tutti i giorni .
Un viaggio è qualcosa che fa crescere, che ti segna e ti lascia dei ricordi indelebili.  E’ stimolo, è ricerca del nuovo, è sfida, è  confronto. E’ imparare a relazionarsi con chiunque, con il diverso. E’ capacità  di adattamento a situazioni imprevedibili. E’ sentirsi soli, è cadere e rialzarsi, è saper farcela da soli.

Il viaggio è rincominciare, partire. Cercare, trovare, raggiungere il proprio obiettivo, il proprio sogno. Credere  in sè stessi, nelle proprie forze e convinzioni .
Il viaggio è promessa, è una scommessa con la vita.
È emozione, il viaggio è la miglior maniera di vivere.

Il viaggio è vita.

Grazia Scano

 

Rispondi